CAMBIO della GUARDIA alla CAPITANERIA di PORTO- GUARDIA COSTIERA di GENOVA

Prossimo  cambio della guardia alla Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Genova e, a seguire al Comando Generale.  Per l’ammiraglio Ispettore Nicola Carlone questi saranno gli ultimi giorni da comandante del porto di Genova, poi sarà sostituito dal contrammiraglio Sergio Liardo . L’ammiraglio Liardo è già stato a Genova da Capitano di Vascello come Capo Reparto Operazioni. Liardo, catanese, ufficiale pilota di aeroplani ed “istruttore di specialità”, è laureato in Scienze Geologiche e ha frequentato il 76° corso per ufficiali di Complemento in Accademia Navale. Risultato vincitore del concorso pubblico a “nomina diretta” per accesso nei “ruoli normali” degli ufficiali del Corpo delle Capitanerie di Porto della Marina Militare, ha conseguito successivamente la abilitazioni sui velivoli PI66DL3SEM e ATR42MP della Guardia Costiera. Nel corso della carriera ha comandato l’Ufficio Circondariale Marittimo di Agropoli, il 2° Nucleo Aereo Guardia Costiera di Catania (fino al 2009). Ha ricoperto, diversi incarichi, cioè  Capo Ufficio Mezzi Aerei del Comando Generale delle Capitanerie di Porto, di Capo Reparto Operativo della Direzione Marittima della Liguria e di Capo della Centrale Operativa del Centro Nazionale di Ricerca e Soccorso in mare (IMRCC: Italian Maritime Rescue Coordination Center).  Adesso in vista del congedo dell’ammiraglio Giovanni Pettorino, previsto per la fine di luglio quando il numero uno della Guardia Costiera andrà in pensione per limiti di età,  è scattato da alcune settimane il puzzle per la scelta del suo successore. In passato Comandante Generale veniva nominato l’ufficiale più anziano, ora la legge è cambiata.  “Il Comandante generale del Corpo delle Capitanerie  di  Porto, e’ nominato  tra  gli  ufficiali  in  servizio  permanente  effettivo appartenenti al Corpo delle capitanerie di  porto  con  il  grado  di ammiraglio ispettore, con decreto del  Presidente  della  Repubblica, previa deliberazione del Consiglio  dei  ministri,  su  proposta  del Ministro della difesa,  sentito  il  Capo  di  stato  maggiore  della difesa, e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti”.  Carlone per arrivare al vertice del corpo deve battere la concorrenza dell’ammiraglio Antonio Basile, attuale vice comandante generale. Una corsa a due, dove comunque ci sono diversi outsider: gli ammiragli Ispettore Piero Pellizzari, attualmente Comandante della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di  Venezia, Pietro Vella, Comandante della Capitaneria di Porto di Napoli e Nunzio Martello, capo del primo reparto al Comando Generale delle Capitanerie di Porto. E una gara che dovrebbe risolversi però velocemente, stante la vicinanza del momento dell’avvicendamento: Tuttavia c’è da dire che la stragrande maggioranza,  se non tutti, dei Comandanti Generali proviene dal Comando della Capitaneria di Porto di Genova.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense” (www.retenazionaleforense.eu) ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati