SERVIZI SOCIALI E CAUSE DI SEPARAZIONE di Chiara BAIOCCHI

Durante le cause di separazione giudiziale, il grande spauracchio dei genitori è proprio rappresentato dal coinvolgimento dei servizi sociali nella contesa e gestione dei figli minori. I servizi sociali rappresentano lo Stato e vengono nominati dal Giudice quando ci sono situazioni di conflittualità. L’avvocato collabora con gli assistenti sociali nell’interesse del genitore assistito e dei minori coinvolti. I servizi sociali intervengono quando gli stessi sono nominati dal Tribunale dei Minori e i motivi che possono portare all’’allontanamento di un figlio dai genitori può dipendere da cause importanti come:
trascuratezza fisica o malnutrizione: determinata dalla mancanza di cura da parte dei genitori verso la salute del figlio o da condizioni ambientali non consone e non agevoli in cui vive quest’ultimo; maltrattamento o violenza fisica o psichica; benessere messo a rischio; situazione di degrado qualora i bambini siano vittime di reati, costretti a vivere con genitori drogati, alcolisti o madri prostitute, se il genitore non è in grado di rispondere ai bisogni di crescita del proprio figlio, costringendolo a vivere esperienze non adatte alla sua età o se il genitore non è in grado di assicurargli una routine corretta, con degli orari definiti e precisi così come dovrebbe succedere in un contesto consono. se il bambino è circondato da un ambiente completamente inaffidabile, che vede la mancanza di una buona gestione dei rapporti interpersonali, o in cui per esempio è costretto ad assistere a scene di violenza tra genitori o persone appartenenti al suo ambiente familiare. Si tratta di ragioni gravi che stanno alla base di un complesso processo di sostegno, disposto esclusivamente dall’autorità giudiziaria, rivolto al minore di età e alla sua famiglia. È assolutamente escluso l’allontanamento per motivi economici o ambientali e la povertà non è una ragione sufficiente per allontanare un minore dal proprio genitore. Ciò detto all’avvocato spetta il compito di verificare tutti gli aspetti, collaborare con i servizi sociali eventualmente attivati e il sostegno all’assistito nella difesa e bene della famiglia che si trova ad affrontare un momento estremamente difficile.

Pubblicato da Angelo RUBERTO

Blog curato dall'Avv. Angelo RUBERTO