LETTERE DAL CUORE PER I PAZIENTI DI COVID-19

Grazie al contributo di un’infermiera che lavora in ospedale, la lettura da passione diviene cura per il cuore. Tutti gli iscritti al club sono invitati a inviare messaggi di speranza che verrano recapitati ai malati grazie alla collaborazione preziosa di un’infermiera. Ecco l’appello dei componenti del Bookclub “Questo lunedì non vi proponiamo una lista di letture, ma un invito a scrivere una lettera anche breve, brevissima. Ci piacerebbe coinvolgervi per mandare messaggi ai pazienti ricoverati nei reparti COVID che sono da soli, ormai lo sappiamo. Con la complicità di un’infermiera abbiamo creato la mail [email protected] alla quale vi chiediamo di scrivere un pensiero, un racconto, una citazione, una motivazione: piccolissime fughe, messaggi dal cuore in forma anonima che verranno recapitati ai pazienti. Ci date una mano a portare una scintilla di speranza dove più che mai ce n’è bisogno?” La notizia mi è arrivata da Instagram e subito ha suscitato il mio interesse. La collega infermiera, che come un Hermes greco, recapiterà i messaggi ai malati mi ha contattato. Lei è una dei tanti giovani volti che indissolubili si stagliano nella mia mente. Un volto che ho incontrato diverse volte durante i miei numerosi concorsi pubblici. Lei è una di quelle persone che non dimentichi, per il suo cuore e il suo sorriso. Quando mi ha chiesto di far girare la notizia non ho potuto non rispondere all’appello non solo in quanto infermiera, ma anche in quanto lettrice e figlia di una libraria. L’iniziativa parmense è appena partita ma speriamo presto di vederne i frutti per coloro che ogni giorni lavorano, vivono e abitano gli ospedali: gli infermieri, i medici, tutto il personale sanitario ma soprattutto le persone che necessitano di cure. L’email a cui si possono scrivere messaggi di speranza è la seguente: [email protected]

Giulia De FRANCESCO: Infermiera, classe 1994. Vive a Imola e lavora presso AUSL Romagna. Laurea in infermieristica con Lode presso l’Università di Bologna, I sessione (ottobre 2016). Master in funzioni di coordinamento con Lode presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, I sessione (novembre 2018). Una pubblicazione scientifica sulla rivista italiana ANIPIO “Sperimentazione di una check-list per implementare un Bundle per la prevenzione delle batteriemie correlate a Catetere Venoso Centrale” (ottobre 2017). Ama leggere e camminare, non datele un microfono perché improvvisa un karaoke ovunque.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense” (www.retenazionaleforense.eu) ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati