MARIA LUISA D’ONOFRIO: DIRIGENTE SCOLASTICO A SOLI 31 ANNI

 

In Italia non ci sono solo giovani che diventano ministri o parlamentari senza ne arte ne parte, ma anche giovani che raggiungono posti importanti con lo studio, il sacrificio e l’impegno. Ne è la prova Maria Luisa D’Onofrio – laureata in Scienze della Formazione Primaria all’indirizzo didattico “Insegnanti di Scuola Primaria”, Scienze della Formazione Primaria all’indirizzo didattico “Insegnanti di Scuola dell’Infanzia” e, specializzata su posto di sostegno minorati psicofisici. Dopo sette  anni di insegnamento come docente di scuola primaria,  oggi a  soli 31 anni,  è la preside più giovane d’Italia e,  dal 2 settembre dirige l’Istituto Comprensivo 2° Nord di Sassuolo.  Di Gesualdo  in provincia di Avellino,  detiene un  primato non certo da poco.   Del nuovo e prestigioso incarico la D’Onofrio dice: “Sono molto entusiasta di questo ruolo. È una bella sfida sia dal punto di vista lavorativo che relazionale, perché quello del dirigente scolastico è un lavoro motivante, che consente di aprirti a nuove esperienze. E poi è molto emozionante allo stesso tempo, perché raggiungere un successo personale di questo tipo a un’età così giovane è motivo di soddisfazione.”  Bella e,  con un curriculum da fare invidia, è riuscita a vincere il concorso da dirigente scolastico bandito dal Miur.  Maria Luisa ha le idee molto chiare sui compiti della scuola:  ““La scuola è un luogo di crescita e di formazioneBisogna far tesoro degli insegnamenti che arrivano sia dai docenti che dalle altre figure professionali che lavorano quotidianamente a scuola. L’importante è non perdere di vista gli obiettivi didattici ed educativi e credere nelle proprie capacità perché ognuno di noi ne ha. E queste hanno bisogno di essere stimolate per condurci al successo”. Nonostante la giovane età, vanta un corposo curriculm. Si è occupata di Disturbo evolutivo specifico misto in bambina con funzionamento cognitivo Borderline, Disturbo della coordinazione motoria e dell’equilibrio con tendenza alle cadute conseguenti a gravi malattie congenite cardiovascolari, Disturbo dello spettro Autistico , Sindrome ADH, Disturbo del linguaggio in età evolutiva, Disturbo del linguaggio in alunna con ritardo mentale medio. 

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG fondatto e curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense”. Il fondatore del sito, al momento non ha intenzione di registrare questa testata giornalistica online poiché tale registrazione è necessaria solo per coloro che intendono ottenere contributi statali, secondo quanto previsto dall’articolo 7, comma 3, decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70. ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.