GIUDICI DI PACE PROCLAMATA ASTENSIONE DAL 12 GENNAIO AL 09 FEBBRAIO 2019

Dal 12 gennaio i giudici di pace saranno in sciopero per un mese, sino al 9 febbraio e,  dal 21 al 25 gennaio invece sciopereranno  magistrati onorari di tribunale (GOT) per chiedere al Ministro Bonafede ed al Governo di rispettare gli impegni presi con il Contratto di Governo. I Giudici di Pace ed i GOT  garantiscono l’amministrazione della giustizia di primo grado, trattando oltre il 60% delle cause civili e penali. Sono attualmente  privi di tutele previdenziali e assistenziali, con compensi “a cottimo”, variabili in base alla sede di lavoro, senza alcuna delle garanzie costituzionalmente previste a tutela dell’autonomia ed indipendenza della funzione, nonché dei soggetti che la esercitano. Il Governo del Cambiamento, che il “cambiamento” appunto lo aveva garantito ed inserito nel Contratto di Governo, sta, invece, procedendo in direzione opposta, accelerando l’attuazione della penalizzante ed inadeguata riforma varata dal precedente Governo che, oltre ad essere affetta da diversi profili di incostituzionalità risulta, altresì, in contrasto con i principi stabiliti dall’Europa ed espone lo Stato al rischio di apertura di un’ulteriore procedura di infrazione.  Dura presa di posizione del Coordinamento Magistratura Giustizia di Pace, presieduta dalla Dott.ssa Olga Rossella BARONE, e M.A.GI.P. Movimento Autonomo Giudici di Pace, presieduta dalla Dott.ssa Mariagiuseppina SPANO’: “Il Governo non ha dato segnali concreti dì condivisione delle istanze che la categoria ha formulato, e, PUR AVENDO A TAL FINE COSTITUITO UN TAVOLO TECNICO NON HA, INVERO, TENUTO CONTO DEGLI SFORZI PROFUSI ED HA DISATTESO QUALSIVOGLIA LEGITTIMA IPOTESI CHE POTESSE “ RIFORMARE ” LA LEGGE ORLANDO, attuando le richieste formulate reiteratamente dalle scriventi associazioni. Neppure le richieste di sospensione degli effetti della Riforma Orlando, quali il blocco dei trasferimenti e delle assunzioni hanno avuto accoglimento, manifestandosi così palese la volontà del Governo di non voler procedere ad alcunché e meno ancora alla riformulazione della norma transitoria riguardante i giudici in servizio”.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG fondato, curato e diretto da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista di Bologna e Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense”. PARTNER: JuraNews https://juranews.it - ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.