AVVOCATI FOGGIA: DA DUE MESI ATTIVO SPORTELLO INFORMATIVO PER VITTIME REATO

Prosegue l’impegno dell’Ordine degli Avvocati di Foggia, in partenariato con la Regione Puglia e in attuazione di un progetto finalizzato a creare una rete di supporto a tutte le vittime di reato. Lo Sportello di ascolto è attivo dal 20 aprile scorso, tutti i giorni dal lunedì al venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso il Tribunale di Foggia, in Viale I Maggio, nella stanza della Camera Penale sita al piano terra accanto alla rampa di ingresso al Tribunale. Lo scopo è fornire un servizio di consulenza gratuita alle vittime di reato. Il progetto “Dalla loro parte. Sportelli informativi e spazio di ascolto per le vittime di reato” è stato approvato dal Dipartimento per gli Affari di giustizia del Ministero della Giustizia ed è reso possibile grazie all’intesa tra Regione Puglia – assessorato al Welfare, i sei Consigli degli Ordini degli Avvocati della Puglia (Bari, Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto e Trani), il Consiglio dell’Ordine degli Psicologi di Puglia e i Comuni di Bari, Brindisi, Lecce, Taranto e Trani. Partner qualificati che avranno la responsabilità dell’attuazione delle misure del progetto, che prevede quattro azioni con impatto diretto sulle vittime di reato e due azioni trasversali: l’apertura di 6 sportelli informativi e di supporto alle vittime incardinati presso i Consigli degli Ordini degli Avvocati e possibilmente coincidenti con gli sportelli per il cittadino; l’attivazione di uno spazio di ascolto telefonico a livello regionale per il supporto psicologico e l’orientamento delle vittime di reato; interventi diretti per la protezione delle vittime; servizio di traduzione e interpretariato. Le azioni trasversali si sostanziano in attività di comunicazione per far conoscere alle vittime la presenza del servizio e attività formativa destinata agli addetti ai lavori (avvocati, forze di polizia, servizi sociali, etc.) per innalzare il livello di conoscenza sulla direttiva 2012/29/UE. Tale direttiva del Parlamento europeo ha istituito norme minime in materia di diritti, assistenza e protezione delle vittime di reato, che obbliga alla complementarietà e multidisciplinarietà di interventi a favore di vittime di reato, fra cui il diritto all’informazione e all’assistenza linguistica, il sostegno e i servizi di assistenza, il diritto di partecipazione al procedimento penale. Per vittima si intende: una persona fisica che ha subito un danno, anche fisico, mentale o emotivo o perdite economiche che sono state causate direttamente da un reato; un familiare di una persona la cui morte è stata causata direttamente da un reato e che ha subito un danno in conseguenza della morte di tale persona. La direttiva 2012/29/UE prevede che le autorità competenti, i servizi di assistenza alle vittime e i servizi di giustizia riparativa competenti dovrebbero – previa tempestiva valutazione individuale delle vittime per definire le specifiche esigenze di protezione – fornire informazioni e consigli in modo da garantire la comprensione da parte della vittima. (Fonte Ordine Avvocati Foggia)
/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da iuraetleges

Fondatore e Direttore del Blog: Avv. Angelo RUBERTO, Mail: [email protected] - Cell. +39 338 9608533