LETTERA DI UNA STUDENTESSA INDIRIZZATA A VITTORIO FELTRI

Orgogliosa di essere “Sudista”, terra che è stata la culla della civiltà

MI presento, sono Noemi Bertucci, 30 anni, originaria della provincia di Vibo Valentia, e con un amore viscerale per questa terra. Tanto bella quanto maledetta, scenario di lotte estenuanti, impegnata a difendersi da chi ogni giorno la offende, la umilia, la violenta. Proprio come ha fatto ultimamente il “signor Feltri”. Ed è per questo che le parole che ho dedicato ad una lettera di sfogo si sono riversate come un fiume in piena fuori dalla mia bocca; parole che non vogliono offendere alcuno, non sia mai, ma scritte e dette a gran voce per ricordarle chi è il Sud e chi sono i Sudisti, quegli esseri da lei ritenuti inferiori.

Sa, signor Feltri, perché le sue parole non mi toccano? Come non toccano il 90% dei “Sudisti” che lei credeva di offendere, con quel suo essere spicciolo e subdolo? Perché noi Sudisti siamo la Culla della civiltà, sì, della bellezza, senza spazio e senza tempo… dove tutto ebbe inizio. Siamo terra di poeti, filosofi, scrittori, artisti e matematici, e parlo di Pitagora, di Tommaso Campanella, di Corrado Alvaro, di Mattia Preti, di Camilleri, di Pirandello, di Sciascia e, per fortuna, non di un giornalista come lei. Siamo la terra di Mia Martini, Rino Gaetano, di Totò, di Sophia Loren, di Tornatore, solo per citarne alcuni. Siamo la terra di quegli Uomini e di quelle donne colmi di coraggio che lavorano nelle fabbriche al Nord ma che non si dimenticano del proprio Sud, che ricoprono ruoli manageriali nelle vostre aziende, che sono eccellenza nei vostri ospedali. Ebbene sì, siamo l’eccellenza in molte cose.

Siamo la terra del buon cibo, del mare, dei boschi, dei posti incantati, meta delle vostre vacanze: Capri, Taormina, Tropea. Siamo quella terra che accoglie sempre tutti… non importa se del Nord o Oltremare, lo facciamo senza se e senza ma, allarghiamo le braccia, ci stampiamo un sorriso in faccia e accogliamo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense” (www.retenazionaleforense.eu) ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati