Crea sito

ISOLA DI CAPRERA: SOCCORSO A BARCA A VELA INCAGLIATA

SOCCORSO AD UNA BARCA A VELA DI 12 METRI INCAGLIATASI TRA GLI SCOGLI IN LOCALITÀ CALA COTICCIO – ISOLA DI CAPRERA, CON CINQUE PERSONE A BORDO: Nella mattinata di lunedì 12 ottobre, la  Capitaneria di Porto Guardia Costiera di La Maddalena e la Direzione Marittima  – SARDEGNA NORD – di Olbia quale Maritime Rescue Sub-Centre,  hanno  portato a termine, anche con l’impiego di una motovedetta del corpo,  una complessa operazione di soccorso a favore di cinque persone di nazionalità francese che partiti da Tolone, navigando a bordo della loro barca a vela di 12 metri, si erano incagliati tra gli scogli in prossimità di Cala Cotticcio – Isola di Caprera dove avevano dato fondo all’ancora da ieri notte. Le operazioni di soccorso sono state coordinate personalmente dal Direttore Marittimo, Capitano di Vascello Maurizio TROGU. Ricevuta la chiamata di soccorso, veniva immediatamente disposta l’uscita della dipendente motovedetta SAR CP 306, che dirigeva in zona soccorso e intercettava l’imbarcazione sinistrata alle 10.30. Le avverse condizioni meteo marine  – Mare Mosso 4/5 – Vento Forte di Maestrale  25 Nodi con raffiche fino a 35 Nodi (KT) –  non  rendevano le operazioni di soccorso molto complesse; il comando di bordo della motovedetta SAR CP 306, prontamente intervenuta, a causa dei bassi fondali nonché della forte risacca presenti in prossimità del punto d’incaglio, doveva utilizzare il Dispositivo Ausiliario di Galleggiamento (DAG) – nuova attrezzatura in possesso della Guardia Costiera polivalente per il salvataggio in acqua – cioè,  una piattaforma semirigida ad alto potere di galleggiamento, che una volta filata in prossimità degli scogli, consentiva il recupero dei naufraghi che venivano imbarcati, tutti in buone condizioni di salute, e portati in porto a La Maddalena. In ottemperanza ai Protocolli sanitari anti Covid-19, con particolare riferimento all’Ordinanza del Ministero della Salute del 21 settembre 2020 una volta sbarcati in porto, i cinque naufraghi provenienti dal territorio francese sono stati consegnati al personale sanitario del 118 per l’effettuazione dei tamponi. Pur non essendo visibili tracce d’inquinamento in zona, il Comandante dell’unità sinistrata è stato diffidato a mettere in sicurezza l’imbarcazione non appena le condizioni meteo miglioreranno. La Capitaneria di Porto – Guardia Costiera – di La Maddalena continuerà a monitorare l’imbarcazione sinistrata al fine di rilevare eventuali tracce d’inquinamento, nonostante la modesta quantità di carburante presente a bordo.

Pubblicato da ALMABLOG by angeloruberto

Blog curato dall'Avv. Angelo RUBERTO