VIBO VALENTIA MARINA: UNA VIA PER NATALE DE GRAZIA

VIBO VALENTIA MARINA: Il comune di Vibo Valentia vuole intitolare una via al comandante De Grazia, morto nella notte tra il 12 e il 13 dicembre del 1995. La Procura di Nocera, che aveva indagato sulla sua morte,  aveva archiviato il caso nel 1996.  Natale De Grazia è morto per cause naturali così dicono! Il Comandante De Grazia da giovane Ufficiale aveva prestato servizio nella Capitaneria di Porto di  Vibo Marina, all’epoca della morte, invece, prestava servizio nella Capitaneria di Porto di Reggio Calabria e  lavorava nel pool investigativo della Procura della Repubblica della città dello stretto  in  un’inchiesta sul traffico di rifiuti tossici coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica, Dr. Francesco Neri. La proposta dell’intitolazione di una via  a Natale De Grazia, è del consigliere  Pisani (M5S). Proposta, secondo il consigliere Pisani, che nasce dall’’intenso legame che Ufficiale d aveva  con il mare, per la cui tutela ha sacrificato la vita, ed  il servizio prestato nella locale Capitaneria  dovrebbe far cadere  la scelta su una via di Vibo Marina, cioè  di un lungomare. Attualmente, la proposta è ferma in  commissione toponomastica, che ancora non esprime il pare su quale via intitolare. Tra qualche mese – ha dichiarato Pisani – ricorre il 25° anniversario della morte del comandante De Grazia. È mio preciso proposito far coincidere quella data con l’inaugurazione di una via o di una piazza e, possibilmente, con la posa di una lapide o di una stele in ricordo del sacrificio di questo eroe calabrese. Se le incertezze in seno alla Commissione dovessero perdurare, investirò della questione la Giunta, affinché adotti una propria determina a riguardo. Sarebbe inoltre mia intenzione rivolgermi, per mezzo dei social,  direttamente ai cittadini di Vibo Marina chiedendo loro di esprimere il loro parere sulla scelta della via o della piazza da intitolare a Natale De Grazia» Il Comandante De Grazia aveva prestato servizio alla Capitaneria di Porto di Vibo Valentia dal 1984 al 1991, prima di essere trasferito a Reggio Calabria. La Commissione Toponomastica ha funzioni consultive ed esprime parere preventivo sulle proposte di intitolazione. L’autorizzazione all’intitolazione la rilascia il  Prefetto con l’attribuzione della denominazione a  nuove strade e la variazione del nome di quelle già esistenti, nonché l’apposizione di targhe e monumenti commemorativi. L’Amministrazione comunale deve presentare un’ istanza allegando la delibera della giunta comunale concernente l’oggetto della richiesta, la planimetria dell’area territoriale interessata ed il curriculum vitae della persona alla quale si intende dedicare la strada. Infatti, la legge n. 1188 del 1927 che disciplina  la materia prevede che l’intitolazione di nuove strade e piazze pubbliche, la variazione del nome di quelle già esistenti, nonchè l’approvazione di targhe e monumenti commemorativi a persone decedute da oltre dieci anni, può avvenire soltanto previa autorizzazione del Prefetto.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG fondatto e curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense”. Il fondatore del sito, al momento non ha intenzione di registrare questa testata giornalistica online poiché tale registrazione è necessaria solo per coloro che intendono ottenere contributi statali, secondo quanto previsto dall’articolo 7, comma 3, decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70. ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati