GRANAROLO DELL’EMILIA:” AL NIDO CON LA REGIONE”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

“Al nido con la Regione” è una misura sperimentale definita dalla Regione Emilia-Romagna a cui aderisce il Comune di Granarolo dell’Emilia per il sostegno economico alle famiglie, che prevede l’abbattimento delle tariffe e rette di frequenza ai servizi educativi per la prima infanzia a titolarità pubblica e a titolarità/gestione privata convenzionati con i Comuni/Unioni di Comuni. L’ammontare complessivo dei contributi regionali che il Comune riceverà per l’anno scolastico 2019/2020 sarà pari a circa 73.000 €: si prevede un abbattimento della tariffa per circa un terzo per le famiglie con ISEE inferiore a 26.000 €,  con un risparmio in media 1.000 euro l’anno per ogni bambino iscritto. Nel successivo mese di ottobre, in fase di definizione delle tariffe scolastiche 2019/2020, la Giunta adotterà un provvedimento in cui saranno individuate e specificate la modalità di attuazione di tale abbattimento per le rette di frequenza al nido d’infanzia relative al periodo settembre 2019-giugno 2020. Per poter accedere alla misura le famiglie dei bambini iscritti ai servizi per la prima infanzia 0-3 anni, comunali e privati convenzionati – “Il Bruco”, Servizio Sperimentale 0-6 “La Coccinella” fascia 24-36 mesi, “Nido di Viola” e “Punto bimbo” – devono presentare all’ufficio scuola all’indirizzo pec [email protected],  l’Isee entro e non oltre il 28 settembre.  Coloro che presenteranno l’attestazione ISEE oltre tale termine non avranno la possibilità di accedere alla misura straordinaria sopra descritta e pertanto la retta sarà conteggiata sulla base del regolamento vigente. La Giunta della Regione Emilia-Romagna ha approvato in data 29 luglio 2019 la misura a titolo sperimentale di sostegno economico alle famiglie denominata “Al nido con la Regione” per l’anno educativo 2019/2020. Le risorse sono assegnate a tutti i 220 Comuni dell’Emilia-Romagna, sede di servizi educativi per la prima infanzia,  con il vincolo di utilizzarle esclusivamente per l’obiettivo individuato, quindi per abbattere o azzerare le rette di frequenza al nido e ai servizi integrativi, sia pubblici che privati convenzionati.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG fondatto e curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense”. Il fondatore del sito, al momento non ha intenzione di registrare questa testata giornalistica online poiché tale registrazione è necessaria solo per coloro che intendono ottenere contributi statali, secondo quanto previsto dall’articolo 7, comma 3, decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70. ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.