IL SINDACATO DEI MILITARI DIFFIDA PETTORINO

Dopo che la Corte Costituzionale nel giugno scorso, aveva dichiarato incostituzionale l’articolo 1475 comma 2 del Codice dell’ordinamento militare nella parte in cui vietava a soldati, avieri, marinai, carabinieri e finanzieri di costituire associazioni professionali a carattere sindacale, e dopo che il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ha firmato l’atto con cui viene riconosciuta la prima associazione a carattere sindacale delle Forze Armate, nello specifico dell’Arma dei Carabinieri, il 01 dicembre 2018 in Cerveteri (RM) si è costituito il Sindacato dei Militari. Ma di questa costituzione,  personale delle Capitanerie di Porto non era a conoscenza, secondo il sindacato stesso… Sic!  La forma ha preso il sopravvento sulla sostanza?  Nell’era dei social, dove tutti sono connessi ad internet h24,  dove tutti sanno tutto di tutti e, le notizie girano con una velocità impressionante, il Sindacato dei Militari  ha, comunque,  diffidato il Comandante Generale delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera – nella giornata del 17.02.2019 imputandogli la mancata divulgazione tra il personale dipendente della notizia  dell’avvenuta costituzione del Sindacato dei Militari in data 01 dicembre 2018 in Cerveteri (RM). Informazione già sollecitata dal Gabinetto del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, il 10 gennaio 2019 ribadita con successiva nota del 31 gennaio, ove il medesimo Gabinetto, facendo seguito alla sua precedente, precisava che la comunicazione relativa alla costituzione del Sindacato dei Militari è stata “finalizzata all’assolvimento degli obblighi informativi nei confronti del personale militare,tenuto conto che l’esame di tematiche inerenti alla rappresentanza militare rientra nella stretta competenza del dicastero della Difesa”. Il Sindacato dei Militari, lamenta che alla data del 17 febbraio 2019 –  non è stata data nessuna comunicazione relativa all’avvenuta costituzione del Sindacato dei Militari al personale militare del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, ovvero nessuno degli iscritti al Sindacato dei Militari in servizio presso il predetto Corpo è stato informato così come disposto dal Gabinetto del Ministro. Quindi, il Sindacato dei Militari con atto di significazione, diffida e costituzione in mora del 17 febbraio 2019, ha intimato al Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera Amm. Giovanni PETTORINO a provvedere ad informare il personale dell’avvenuta  costituzione del Sindacato dei Militari, dando il termine di dieci giorni per provvedere, con espresso avvertimento che in difetto il Sindacato dei Militari tutelerà gli interessi del sindacato in tutte le sedi consentite.

 

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG fondato, curato e diretto da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista di Bologna e Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense”. PARTNER: JuraNews https://juranews.it - ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.