INCHIESTA DELLA GUARDIA COSTIERA DELLA MADDALENA SU CERTIFICATI/ATTESTAZIONI FALSE

Scoperto un giro di  falsi attestati e certificazioni per marittimi acquistati in una stamperia clandestina a Torre del Greco (Napoli) con prezzi variabili tra i 1.200 e i 2.000 euro. Almeno 50 persone, sarebbero indagate nell’inchiesta della Procura di Tempio Pausania che si sta avvalendo degli uomini  della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera – di La Maddalena. Sarebbero centinaia i marittimi sardi e della Penisola in possesso di questi documenti che attestano la partecipazione ai corsi di aggiornamento obbligatori per l’imbarco e periodi di navigazione, presentati poi alle Capitanerie italiane per la certificazione definitiva. L’inchiesta sulle false attestazioni/certificazioni  era stata avviata nel 2017,  quando era stato arrestato e poi scarcerato con l’obbligo di dimora, un comandante di una delle imbarcazioni destinate al trasporti dei turisti nell’arcipelago di La Maddalena. Le verifiche sono scaturite a seguito di un’ampia e articolata attività di indagine condotta dagli uomini della Guardia Costiera, sotto il coordinamento della Autorità Giudiziaria e,  tendenti ad accertare la regolarità della documentazione amministrativa e delle procedure di rilascio e registrazione delle certificazioni dei marittimi, per abilitare all’imbarco sulle unità mercantili in ottemperanza alle norme internazionali che regolano il settore marittimo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Redazione

BLOG curato da Angelo RUBERTO, Avvocato Penalista del Foro di Bologna, Presidente dell’Associazione “Rete Nazionale Forense” (www.retenazionaleforense.eu) ©2018-2024 Tutti i Diritti Riservati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.